mercoledì 30 settembre 2020

Non credo alle anime di Coelho prima dei corpi, ma alla capacità di sognare di Freud! Banksy e l'amore perduto di Sant'Agostino

Non ci credo a «Gli incontri più importanti sono già combinati dalle anime prima che i corpi si vedano» che sarebbe un aforisma di Paulo Coelho!

Concordo, invece, con «Forse c'è qualcosa di peggio dei sogni svaniti... Perdere la voglia di sognare ancora», che sembra sia un aforisma di Sigmund Freud.

«Coloro che amiamo e che abbiamo perduto non sono più dove erano, ma sono ovunque noi siamo» sarebbe tratta probabilmente da un libro di Sant'Agostino, credo di avervela già pubblicata in un altro articolo e la ho vista accompagnata ad un murales, probabilmente di Banksy.

Tutto ciò letto e visto su una app di messaggistica e riferimenti qui sotto fra i tag a fine articolo.

Le forze dell'ordine perquisiranno dettagliatamente Villa Sikania e dintorni dopo il furto di coltelli, stoviglie e coperte?

Audio e podcast su CMRicette su Spreaker su un fatto di cronaca: un furto al deposito del centro di quarantena ed accoglienza Villa Sikania di Siculiana (Ag) di coperte, stoviglie e coltelli - che ha a che fare con i carabinieri della Compagnia di Agrigento.
 
<a class="spreaker-player" href="https://www.spreaker.com/show/the_calogero_mira_show" data-resource="episode_id=41230713" data-width="100%" data-height="350px" data-theme="dark" data-playlist="show" data-playlist-continuous="true" data-autoplay="false" data-live-autoplay="false" data-chapters-image="true" data-episode-image-position="right" data-hide-logo="false" data-hide-likes="false" data-hide-comments="false" data-hide-sharing="false" data-hide-download="true" data-cover="https%3A%2F%2Fd3wo5wojvuv7l.cloudfront.net%2Fimages.spreaker.com%2Foriginal%2F37fdf89c18e9f2f9995a59d34317d2e3.jpg">Ascolta "#CMViaggi #CMRicette #CMTempoLibero" su Spreaker.</a> 

Tramite i tag qui sotto a fine articolo potete leggere moltissimo altro.

Attenzione ai riferimenti a soldi e... Buon denaro virtuale a tutti! Quella cena in un ristorante di Porto Empedocle seguita da maxirapina - Villa Sikania e un furto di coltelli, stoviglie e coperte

Audio e podcast su CMRicette su Spreaker su due fatti di cronaca diversi, distinti e separati: un furto al deposito del centro di quarantena ed accoglienza Villa Sikania di Siculiana (Ag) di coperte, stoviglie e coltelli, ma anche una rapina da centoventi mila euro dopo una cena nei confronti di un imprenditore in un ristorante a Porto Empedocle (Ag).

Il primo fatto ha a che fare con i carabinieri della Compagnia di Agrigento.

La seconda notizia da cui ho tratto il mio commento concerne un giudizio abbreviato per una rapina nei confronti di un imprenditore di Lampedusa, in provincia di Agrigento, avvenuta a Porto Empedocle (Ag) cinque anni fa, nel 2015. Un borsello.

E buon lavoro per la requisitoria al pubblico ministero Chiara Bisso.

Tramite i tag qui sotto a fine articolo potete leggere moltissimo altro.

L'amore di Isabel Allende

Godetevi i sentimenti con l'aforisma «La sola cosa che si possiede è l'amore che si dà» che sarebbe di Isabel Allende, scrittrice cilena e figlia di Salvador Allende, il quale è stato protagonista di un altro undici settembre, non quello del 2001!

Aforisma letto su una app di messaggistica di cui potete leggere il nome fra i tag qui sotto a fine articolo. 

Collura ed un libro di Mario Bolognari su von Gloeden, barone tedesco fotografo

Ho cercato «Libri Mario Bolognari» e con una ricerca non difficile ho trovato soltanto due titoli. 

Fra questi due libri di Mario Bolognari anche «I ragazzi di von Gloeden» con sottotitolo «Poetiche omosessuali e rappresentazioni dell'erotismo siciliano tra Ottocento e Novecento» (Città del sole edizioni) nella collana «Antropologia e violenza». Sulle fotografie con nudi maschili del barone tedesco Wilhelm von Gloeden. 

A Palazzo Ciampoli di Taormina (Me) lo scrittore Matteo Collura dialogherà con Mario Bolognari, antropologo e accademico, professore universitario settantenne di Antropologia culturale all'Università di Messina, e sindaco di Taormina. Non lo conosco.

Sappiate anche che la raccolta sarà in libreria il prossimo  ventidue ottobre, l'incontro al Taobuk di Taormina domani, giovedì primo ottobre alle dieci del mattino, e che potete leggere moltissimo altro tramite numerosi tag qui sotto a fine articolo, seguirmi sia su Twitter sia su Facebook e sulle altre reti sociali e vi chiedo anche se volete fare un tour letterario su Matteo Collura insieme al mio blog CMTempoLibero.

Se sì vi è soltanto necessario scrivermelo su CMLibri su Twitter e sulle reti sociali.

Quali luoghi e personaggi nei racconti di «Baci a occhi aperti» di Collura? Sarà presentato non solo al Taobuk di Taormina con Bolognari, ma anche ad Agrigento, Porto Empedocle e Como?

Sono curioso di leggere con il mio profilo CMLibri su Twitter quali siano stati i commenti lì dei twittatori sull'anteprima al Taobuk (Taormina international book festival) al Palazzo Ciampoli, Sala A, di «Baci a occhi aperti» -  sottotitolo «La Sicilia nei racconti di una vita» dello scrittore e giornalista agrigentino Matteo Collura, caporedattore della pagina Cultura al Corriere della sera. Probabilmente non lo è più? 

Quali luoghi e personaggi nel suo nuovo lavoro, edito da Tea? 

Questo libro sarà presentato nei festival letterari di Como, come è già accaduto anni fa per un altro suo libro? 

Nel palazzo taorminese Collura dialogherà con Mario Bolognari, antropologo e accademico, professore universitario settantenne di Antropologia culturale all'Università di Messina, e sindaco di Taormina. Non lo conosco.

Sappiate anche che la raccolta sarà in libreria il prossimo  ventidue ottobre, l'incontro al Taobuk di Taormina domani, giovedì primo ottobre alle dieci del mattino, e che potete leggere moltissimo altro tramite numerosi tag qui sotto a fine articolo, seguirmi sia su Twitter sia su Facebook e sulle altre reti sociali e vi chiedo anche se volete fare un tour letterario su Matteo Collura insieme al mio blog CMTempoLibero.

Se sì vi è soltanto necessario scrivermelo su CMLibri su Twitter e sulle reti sociali. 

Agricoltura con Raffadali? La raccolta dei rifiuti ad Agrigento secondo Franco Miccichè un po' come a Lugano e Menaggio - Mengoni

Interessante la proposta di Franco Miccichè per la raccolta porta a porta  dei rifiuti ad Agrigento per limitarla soltanto ad alcuni quartieri della città e in altre interrare - quasi come a Lugano e sul lago di Como a Menaggio - dei contenitori automatizzati per vetro, carta, plastica e metalli. 

Maggiore razionalizzazione delle risorse umane da poter impegnare per spazzamento e scerbamento? Chissà. Forse sì.

Agricoltura. E non si potrebbe estendere l'idea dell’agricoltura o dei percorsi turistici rurali per i borghi di Giardina Gallotti e Montaperto anche fino ai dintorni di Monserrato e Villaseta per l'agricoltura ed al boschetto del parco dell'Addolorata per i percorsi rurali con una collaborazione con il Comune di Raffadali basata su alimenti che accompagnano il pistacchio di Raffadali e la frutta secca?

Mengoni. Ma cambiamo argomento con la musica. Ottima scelta «Credo negli esseri umani» di Marco Mengoni in una chiacchierata di Miccichè negli studi di una radio agrigentina. 

E buon lavoro a Miccichè da medico ortopedico come dirigente responsabile di Igiene pubblica al Comune di Porto Empedocle.