mercoledì 3 gennaio 2018

Buon Natale e Santo Stefano (e Capodanno ed Epifania)! La musica, il design e la cucina

Buon Natale 2017 a voi, buon Capodanno e buona Epifania! Il mio sta passando tranquillamente. Cena ieri e pranzo oggi, anche con un liquore ai limoni di Sicilia (foto su Swarm e su CMRicette su Twitter).  E la festa era cominciata con il braschino ad una cena di Natale di una mia classe. Il giorno dopo tre altre classi sapevano già tutto della cena... Tutte le ultime notizie... Intanto voi potete vedere le foto su Swarm e su Twitter.

CMMusica. In queste settimane sono stato e sarò a concerti natalizi e cercherò di pubblicarvi audio su CMMusica @ SoundCloud e video su CMMusica su You Tube. Natale è anche stato A Very Special Mario Christmas di Mario Biondi, fatto ascoltare in sottofondo da un negozio. Peccato che faceva freddo e sono tornato a casa. Ma ci sono i siti di ascolto musicale. Conto di scrivervi le mie impressioni nei prossimi 15 giorni.  

#CMViaggi - Design ed alberi di Natale culinari

Quale di questi alberi con la pasta preferite? L'albero di Natale con le farfalle o quello con le pennette? Immagini e foto visibili su Swarm.







Complimenti alla AP Arredamenti di Agrigento. E cercherò di vedere anche presepi e potrete ammirare le foto su CMViaggi su Twitter, Facebook e Google+ ed i video su CMViaggi @ You Tube.

Il mio Capodanno con Eleonora Abbagnato - ed il 2017, il 2016 e il 2015... Le Dune, i libri e il Big Ben da giocare...

Buon 2018 a tutti voi! Ieri - primo di gennaio - sono stato alle Dune, vicino a San Leone, Agrigento. Il tramonto sa essere anche notevolmente migliore, ma... questo vale, no? Twitter e Swarm

Non sono stato alla spiaggia, ma al viale delle Dune sì. Andando in direzione Porto Empedocle.

#CMMusica #CMClassica 
Eleonora Abbagnato ed i "miei" concerti 
di Capodanno a Venezia e a Vienna

Eleonora Abbagnato in tv al concerto di Capodanno veneziano! Che sorpresa piacevole! Mi è piaciuta anche la musica lì e non concordo molto con il maestro Riccardo Muti. Preferite forse che i non melomani si annoino? Che cambino canale in tv o si sintonizzino su un'altra radio? Preferite le scherzosità divertenti degli anni passati a Vienna? II copricapo da ferroviere e la trombetta, se ricordo bene? Ognuno ha il suo stile e lo si rispetta, ma, a mio parere, si dovrebbe cercare di incuriosire tutto il pubblico rispettoso. Quanto a Vienna sempre un classico la conclusione meravigliosa. Magari quest'anno un po' meno. Venezia uno - Vienna zero. O Venezia due - Vienna uno, se preferite.

Nei prossimi giorni del nuovo anno vi scriverò come ho vissuto quei giorni. Intanto eccovi il mio anno in rete!


#CMViaggi - Sicilia e Lombardia

Fede etnea e agrigentina. Belli ed innovativi, a mio parere, i mosaici della chiesa di San Gregorio ad Agrigento (Twitter e foto su Swarm). C'è anche la cupola della Cattedrale di Catania (Twitter e foto su Swarm).

Sport nel Catanese ed a Milano. Canoa e windsurf per diversamente abili ai faraglioni di Acitrezza? Sembra di sì. Io non sono mai stato lì, ma ho girato un video - che ha a che fare anche con la Sicilia - sulla canoa sui Navigli milanesi (Twitter, Facebook e video su You Tube).

Lampedusa - fotografie in zona Cordusio. Foto di Giulio Piscitelli per la mostra Harraga di Forma Meravigli e mi ha scosso una di queste immagini con la cicatrice tremendamente enorme di un migrante nero (Twitter e Swarm).

Valchiavenna. Il 2017 è continuato - dopo il settembre 2016 e mesi successivi - a Chiavenna: qui anche il campanile della Collegiata di San Lorenzo di Chiavenna (Twitter).

Coira. Visto il Fontanapark con la sua architettura ed il design innovativi (Twitter e Swarm). 

Carnevali di Schignano e di Bormio. Carnevale è stato per me Schignano e Bormio. Sul lago di Como c'erano il Frego bar e i telefoni nucleari di Donald e Melania Trump al Carnevale di Schignano 2017 (Twitter). Ma anche la parete di una casa stabilmente decorata con un ricordo artistico-carnascialesco (Twitter ed foto su Instagram). 

In Valtellina, invece, l'incoronazione del podestà dei matti al Carnevale dei matti (Twitter e video su Periscope) e il nuovo o la nuova podestà dei matti (Twitter e video su Periscope). Colpo di scena molto localistico: il sindaco Roberto Volpato non diventa il podestà dei matti del Carneval di mat (Twitter e video su Periscope).

E godetevi la Torre dell'orologio (Twitter e video su Periscope) senza dimenticare la posta dei matti (Twitter e video su Periscope), i furbetti del cartellino alla cosiddetta Posta dei Matti (Twitter e video su Periscope) e la storia di questo Carnevale 250 anni dopo (Twitter e video su Periscope)... Quel giorno mi ero anche goduto la pizza gourmet con lo scimudin al ristorante Kuerc lì (Twitter).


#CMRicette - cassata, meusa, Zibibbo, 
Nero d'Avola, bombetta, Maultauschen, 
bresaola, confetti di Sulmona

Cassate. In quest'anno ho scritto sulla cassata siciliana della pasticceria La conchiglia di Agrigento, del signor Danile (Twitter e foto su Swarm). Con i canditi, compresa una foglia verde.

Pistacchio di Bronte e meusa. La cucina siciliana è stata per me anche una torta ai pistacchi croccanti di Bronte con crema leggera alla ricotta. All'Antica Focacceria San Francesco in via Panfilo Castaldi a Milano, vicino a Corso Buenos Aires ed a Porta Venezia (Twitter e foto su Swarm). Lì anche il panino con la meusa (la milza) ed il caciocavallo - Twitter e foto su Swarm.

Arancina/arancino e Zibibbo. Quanto olio! Andavo in... bianco! Twitter e Swarm.

Nero d'Avola bio. Terre Siciliane igt di Natale Verga. Le due paperelle, di cui una rossa! Con solfiti (Twitter)!

Bombetta pugliese. Non la conoscevo (Twitter e Swarm).

Maultaschen. Dalla gastronomia sveva, bavarese (Twitter e Swarm).

Gnocchetti di Chiavenna, Sassella, bresaola, taleggio, Braulio. Al ristorante San Lorenzo di Chiavenna pizza alla bresaola (Twitter e Swarm) e gelato alla panna ed al Braulio (Twitter e Swarm). Risotto al rosmarino, taleggio dop e Sassella - Twitter e Swarm. Filetto di manzo con Sassella e gnocchetti di Chiavenna - Twitter e Swarm.

Speck, brié, radicchio trevigiano, confetti di Sulmona. Al Caffè Bar Vicini, in un tavolo fuori in una piazza cittadina, pizza all'origano, brié e speck - Twitter e Swarm. Torta al Crotto Ombra al grano saraceno con salsa ai mirtilli e panna (Twitter e Swarm). Semifreddo al Braulio alla Locanda antica. Avete mai assaggiato questo liquore di Bormio? (Twitter e Swarm). Lì anche la pizza allo speck, scamorza e radicchio trevigiano (Twitter e Swarm). Gelato alla Gelateria Dolzino ai confetti di Sulmona, al pistacchio ed al cremino (Twitter e Swarm).

Mese - pizzoccheri. Al Crotasc - Twitter e Swarm.

Focaccia e marun di Gordona. Con pancetta, salame, formaggio e patate alla Festa della Fügascia. Twitter e Swarm. Füghiascin, in Sicilia li chiameremmo calzoncini - Twitter e Swarm. I marun de Gurduna, maroni di Gordona, dolcetti - Twitter e Swarm

#CMLibri - scrittori siciliani, 
letteratura italiana, greca,  
inglese, tedesca e francese

Che dire delle Cronache di Narnia (Facebook e Google+)? Verrà anche il tempo per quanto segue... 

Pirandello e Camilleri
   
La rete di protezione di Andrea Camilleri e Lontano di Luigi Pirandello (Twitter e Instagram).

Pirandello 

Volete vedere quella torre di Lontano di Pirandello (Twitter e Swarm)?



Alberi, bestemmiare. "La giara" di Luigi Pirandello, studenti, "Kaos", Franco Franchi (Twitter e Swarm).

Su Periscope ho, invece, parlato dell'annullo di Michelangelo Lacagnina per i 150 anni dalla nascita di Luigi Pirandello (Twitter e Periscope).

Beatrice Fiorìca tartassata e pestata da un cavaliere in "Il berretto a sonagli" di Pirandello? Twitter e Swarm. 

Camilleri


"La pista di sabbia" di Andrea Camilleri. Penso ai cavalli di Jean-Luc/Claude, due miei carissimi amici - purtroppo virtuali. Caponatina, 6 triglie con la "cipuddrata", vino, whisky per il commissario Salvo Montalbano e Ingrid. I turchi (Twitter e Swarm).

La "vera" scuola Pirandello di La rete di protezione - Twitter e Swarm. Seconda foto su Twitter e su Swarm

Mai mangiato il "purpo" a Porto Empedocle, la Vigata di Andrea Camilleri in La voce di notte? Twitter, Facebook e Swarm.

Sciascia

Todo Modo di Leonardo Sciascia, cade l'ultimo velo del pudore. Storia della mia vita di Giacomo Casanova. Ciccio Ingrassia, "Ieri e oggi" di Rai Storia, Elio Petri (Twitter e Swarm). 

Leonardo Sciascia, lo storico Salvatore Costanza e il Risorgimento, il giornalista Felice Cavallaro e "I promessi sposi" di Alessandro Manzoni secondo Emilio Isgrò alla Casa del Manzoni di Milano (Facebook).

Messina, Dacia Maraini e Molto rumore per nulla di William Shakespeare. Dacia Maraini, Il ritorno alla barba: orgoglio maschile su Il sale sulla coda. Autorità virile e paterna? Bah, stupidaggini! (Twitter e Swarm)

Buzzati e Il fu Mattia Pascal di Luigi Pirandello. Roulette - come in Il fu Mattia Pascal in La famosa invasione degli orsi in Sicilia di Dino Buzzati (Twitter e Swarm).

Schiller. Un mio viaggio in Svizzera, anche al lago dei Quattro Cantoni (lo conoscete?!), mi ha fatto vivere i dintorni di Brunnen, i luoghi del Guglielmo Tell di Friedrich Schiller (Twitter e Swarm). In questa foto luoghi selvatici a vostro parere?! 

Hölderlin. Un altro Friedrich della letteratura tedesca per me in questi mesi, con l'Etna e l'Empedocle di Hölderlin (Twitter e Swarm).    

Manzoni. I bravi ed i Promessi sposi di Alessandro Manzoni - Facebook e Google+.   

Turoldo e Merini. Grazie ad una Pasquetta a Varenna ho, invece, approfondito un po' l'opera di padre David Maria Turoldo a Nomadelfia (Twitter ed Instagram). Ed avrò tempo di leggere poesie di Alda Merini. Vi piace questa su Twitter e Swarm

Molière, Coward e Borgomaneri. Letti alla biblioteca di Chiavenna: Sganarello, Martina ed Il medico per forza di Molière (Twitter e Swarm); "Donna imbellettata" - Spirito allegro di Noël Coward (Twitter e Swarm). Sempre a Chiavenna sentito di: il gappista di Reggio Emilia, le brigate garibaldine ed il libro «Li chiamavano terroristi» di Luigi Borgomaneri (Twitter e Soundcloud - secondo audio su Twitter e su Soundcloud).

Aristofane ed Euripide. L'estate, invece, a teatro, con la Lysistrata di Aristofane. E Mirò? Twitter ed Instagram. E lo sbarco in Sicilia con le donne scatenate (Twitter ed Instagram)? Letteratura greca è stata quest'estate anche per me Le Troiane di Euripide (Twitter e Swarm). 

2016

Come sarà stato il 2016 di Calogero Mira, me, sui miei blog? Eccovelo.

#CMMusica

Fra i film che ho visto quest'anno «Robinson Crusoe» - la colonna sonora. Dove l'ho visto? Leggetelo pure...

#CMViaggi

Provincia di Agrigento. Nel 2015 una Notte bianca mi aveva ricondotto alla Biblioteca Lucchesiana di Agrigento. Avevo anche scoperto la cappella di San Bartolomeo della cattedrale di Agrigento. Il mare d'estate era, invece, stato anche quello della Scala dei Turchi, a Realmonte. Estate uguale anche un veliero a Porto Empedocle. E la torre di Carlo V ed un treno.

Palermo e Trapani. Quello stesso anno anche il Palazzo dei Normanni ed il Duomo a Palermo e le chiese del Collegio dei Gesuiti e di San Pietro a Trapani. Nel 2016 avevo cominciato, invece, con il Capodanno a Cannatello (San Leone, Agrigento). Trovate tutta la mia Sicilia qui...

Lombardia, Piemonte e Ticino. Nel 2015 avevo visitato il giardino della Villa Reale di Monza con le sue rose e Delebio per la Giornata di primavera del Fai. Nel 2016, invece, ha avuto un ruolo importante nella mia vita il lago di Lugano a Porlezza ed il lago di Como con Menaggio soprattutto, ma anche con Gravedona e con Carciente. 

Consueta visita al Carnevale di Bormio e il rimanere in Lombardia a Pasqua mi ha fatto scoprire per la prima volta i Pasquali di Bormio. 

Potete visitare la mia Lombardia ed il mio Ticino del 2015 e del 2016 qui.

Ma anche il Piemonte con Bardonecchia, l'Alta Val di Susa.

#CMGiochi

 Sono semplicemente abituato al vecchio Monopoly...


Capodanno 2017 con il Big Ben di Monopoly Giro del mondo...

martedì 2 gennaio 2018

Giusy Buscemi, Miriam Leone e le colonne sonore di Buonvino e della Soundtrack Sicily Orchestra di Paolo Vivaldi

Vorrei concentrarmi nei prossimi mesi e nei prossimi anni su visite guidate nei luoghi di personaggi siciliani noti. Come Giusy Buscemi, nata e vissuta nella mia provincia; Miriam Leone ed il compositore di colonne sonore Paolo Buonvino. Visite ai luoghi dove hanno vissuto. Spero di scrivervi prossimamente sulle due ex miss Italia. Ed ecco le mie impressioni sulla colonna sonora di Buonvino e su "Baaría" di Giuseppe Tornatore.  In questo film recita anche un attore della mia città, Gaetano Aronica, oltre che Leo Gullotta, Nino Frassica, Salvo Ficarra, eccetera, ed anche attori non siciliani come Michele Placido. Un film "epico".

«I Medici» «siciliani»: Giusy Buscemi, Miriam Leone 
e la colonna sonora di Paolo Buonvino

Peraltro, se le sue lezioni di musica per film non costassero moltissimo (se una sua singola lezione non costasse troppo), vorrei - forse - proporgli lezioni da tenere nella mia Agrigento. Ammesso che lo faccia. Progetto ancora tutto da sviluppare. Magari destinato a studenti della scuola musicale di Ribera (provincia di Agrigento).


Skin e «Renaissance». Il pianoforte di Buonvino. Un paio di note e quasi subito il fascino della voce in carta vetrata di Skin. Parole introduttive che non vanno subito al punto e, forse, non colpiscono molto. Nel videoclip, invece, una finestra che lascia entrare un po' di luce, più speranzosa (vi ricordo che la mia pagina You Tube è CMMusica qualora vogliate iscrivervi lì). Partono le immagini della fiction, della serie tv. Forse troppe borchie e troppo abbigliamento di oggi per Skin. Un segno della croce tratto dal programma televisivo. Il pathos aumenta con Let me cure these blackened hearts / Let me show you one last time / Let me show you one last sign. Testo della canzone sospeso fra le vicende amorose e socio-politiche: cuori anneriti da vicende amorose burrascose e, probabilmente, da cattiveria. Nel frattempo, intorno al quarantesimo secondo, è arrivata anche l'orchestra Nuova Roma Sinfonietta. Da I know the whispers / they hurt sometimes. Cambiamenti di inquadrature per Skin. 

L'inglese. Sono un insegnante di inglese alla scuola media ed alla scuola superiore e le parole più difficili di questo inizio testo sono spill (verso nel senso di voce del verbo versare), spitting ambers (ambre sputate - che particolare raffinato, prezioso e "pulp"!) e smolders (terza persona singolare di smolder, cova, brucia senza fiamma).

I tacchi a spillo di Skin. Si vedono Dustin Hoffman nel filmato - l'attore ben noto per Il laureato, Hook e Tootsie - ed anche la città di Firenze. Frati, disegni di architetti, un uovo. Pieno stile di Skin (firma il testo come Ann Deborah Dyer) fatto proprio dal compositore siciliano di colonne sonore, ma il latino torna a ricordarci che la tessitura è quella tipica di una composizione per un film televisivo, con stilemi tipici da brani per lo schermo. E che tacchi a spillo ha la cantante britannica degli Skunk Anansie! Come l'ho amata fin dai primi classici e successi del gruppo. 

Mani giunte da sicilianissimi Matri mia e Figghiuzzu. O no? Abilissima e bravissima anche con il mezzo-ritornello/mezzo-tormentone: paroloni come cambiare il mondo per noi. Impennate vocali da Skin a cui segue la musica. Abiti tipici (forse) di quell'epoca. Poi la quiete dopo la tempesta con Sono qui. Mani giunte della cantante anglo-sassone. Vapori da terme. Vocalizzi urlati stupendi. Si prende un po' il respiro con Qualche volta giustifico le parole eccetera. Ed immagini rallentate ed intimiste a concludere il video.

Miriam Leone, Giusy Buscemi, Andrea Tidona. Grazie alla Big Light Productions ed al programma Sensi contemporanei per il cinema. Ed Alessandro Preziosi ha avuto il ruolo di Brunelleschi. Una volta Preziosi era stato nella mia Agrigento, ma non mi aveva fatto un'impressione positivissima. E le ex Miss Italia, Miriam Leone e Giusy Buscemi, avevano rispettivamente i ruoli di Bianca e di Ginevra, mentre non so quale sia stato il ruolo di un altro siciliano, Andrea Tidona. Magari ve ne scriverò prossimamente rivedendo tutta la serie tv.

Laus Veris. Interessanti anche Ah lasso ed O rosa bella eseguite dall'ensemble Laus Veris. Pubblicate in cd del gruppo. La prima da Pinturicchio musicam pinxit; la seconda da L'anima e 'l core.

Cover. Soltanto una su You Tube, una versione di Gianluca Del Monaco. Che non mi piace troppo perché sembra quasi una versione da piano bar ed è anche registrata mentre l'esecutore simula il suonare durante il tutorial video.

I protagonisti. Quanto al resto del testo della canzone l'unica parola "difficile" è il verbo rejoice (rallegrarsi). Infine gli altri protagonisti della canzone: il contraltista Antonello Dorigo, la chitarra ed il basso di Alessandro Chimienti, la batteria di Marco Rovinelli, il quintetto Prisca Amori, Paolo Marchi, Lorenzo Rundo e Luca Pincini, registrazioni e/o mixaggi ai Digital Records e al Forum Music Village; mastering alla Fonoprint Bologna. Produzione della Cam del gruppo Sugar.

Miriam Leone, Pif ed il Don Chischiotte di Cervantes

 Pierfrancesco Diliberto - in arte Pif - e Miriam Leone si sarebbero confrontati con il personaggio di Don Chisciotte a Danza con me di Rai1 con Roberto Bolle. Spero di pubblicarvi domani una citazione dal libro di Cervantes. Se non ci riesco potrebbero anche passare mesi... Speriamo di no...

Paolo Vivaldi e la Soundtrack Sicily Orchestra

Hanno suonato al Teatro Massimo Bellini di Catania. Ho letto un articolo del giornalista cinematografico catanese Franco La Magna dal titolo Musiche da film e fiction nel concerto di Paolo Vivaldi su un giornale etneo. Questo giornalista collabora anche con Cinemasessanta ed ha scritto i libri Lo schermo trema (Città del Sole Edizioni) e, con un altro autore, Mario Patanè, La cometa musicale di Piovani (collana Cinenostrum di Città del sole edizioni). Ma cercherò di scrivervene a poco a poco, se ci riesco.

Musiche da film. Intanto cominciamo con l'esame della colonna sonora della fiction Boris Giuliano, un poliziotto a Palermo - di Ricky Tognazzi con Adriano Giannini, prodotto da Oceans Production - che continuerà nei prossimi giorni.  Interessante, ma si può fare molto, ma molto di meglio.

Delicata e brevissima Amore fino all'ultimo. Più «agitata» Arrivo a Villa D'Agata, anche se ugualmente «veloce». Sembra che sia, nella realtà, la villa Niscemi di Palermo, la casa del conte D'Agata, come scrivono un'utente Twitter, Lucia Rizzo, e Repubblica Palermo. Uscita da Villa D'Agata è fin troppo ritmata, anche se ci sono - nascosti - suoni validi. Non ben sviluppata.

Molto riflessiva Pensieri di Maria Giuliano. Misteriosa ed «inquietante» ed «incuriosisce» La cripta dei cappuccini. Non sono mai stato in questo monumento di Palermo, bensì l'ho soltanto visto in tv, compresa la salma della bambina. L'indirizzo è piazza Cappuccini 1 e... come arrivare? Da Palazzo dei Normanni si percorre via Cappuccini e da lì, all'angolo con via Pindemonte, si svolta in direzione piazza Cappuccini (non in direzione corso Calatafimi!). Grazie ai siti Travel365 e Wikipedia (la citazione da La montagna incantata di Thomas Mann!).

La mafia uccide non mi piace moltissimo, sembra quasi sudamericana e avrebbe forse dovuto essere più siciliana. L'addio a Boris è a buon motivo triste, una commemorazione adatta ad una cerimonia funebre. Suppongo che la voce sia di Awa Ly. C'è anche un'altra versione dal titolo L'addio a Boris (Sospeso). Non noto notevolissime differenze. Forse una chitarra in più o uno strumento simile?! Alessandro raggiunge la boa è molto più rilassata. Sembra quasi di risentire i Carnascialia, di cui Vivaldi faceva parte negli anni Settanta... La cattura di Marchese è un po' orchestrale e leggermente cupa. Non mi piace moltissimo. Inquieta un po' L'agente della Dea. Un po' plumbea. In Il pentito Leuccio sembra quasi esserci un coro di sirene, una di quelle musiche per rilassarsi. Amore fino all'ultimo dovrebbe essere del compositore Paolo Moscatelli: pianoforte ed orchestra, molto delicata. Infine in Mystery  torna una voce - di Awa Ly? Brano da pianobar molto raffinato, da pub, americaneggiante.
   

La Magna avrebbe scritto - come ci riferisce la giornalista Antonella Scandone - su Il bell'Antonio di Vitaliano Brancati, su I vicerè di Federico De Roberto nella versione cinematografica di Roberto Faenza, e su Luigi Pirandello (Come tu mi vuoi, Greta Garbo e la lettera a Marta Abba su il più grande schifo per il cinematografo), Giovanni Verga, Leonardo Sciascia, Rosso di San Secondo, Dacia Maraini, Gesualdo Bufalino, Elio Vittorini, Mario Martoglio, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Angelo Musco, La terra trema di Luchino Visconti.