venerdì 31 gennaio 2020

Il mio pomeriggio con uno svizzero non ticinese sul Monte Brè

Circa una settimana fa o poco più. Stavo «ripulendo» una chat su Telegram con un mio conoscente del Sud Italia e ho visto una di queste foto che gli avevo inviato grazie a Mucho Mobile. Qui la vista dal monte Brè in direzione Porlezza.

Chissà dove avevo scattato sulla montagna questa foto con il telefonino. 
Credo sia la prima delle foto con Lugano, il lago di Lugano ed in lontananza il monte San Salvatore e l'antennone.
Se le altre sono riuscite bene... Ho fatto moltissima attenzione a non guardare molto il sole. E, forse, questa fotografia è riuscita un po' meno bene, ma, comunque, è carina.
Tipico paesaggio autunnale o invernale? Credo proprio di sì. 
Buon riposo con queste foto! A presto!

L'orologio coloratissimo di Brè Paese!

Opera d'arte molto colorata a forma di orologio accanto alla fermata del bus Tpl a Brè Paese, Lugano.

Basta prendere il bus dodici dalle fermate Lugano Centro o Cassarate Lanchetta o da altre fermate cittadine. Anche d'inverno.

Furgoni con pesce avariato e immondizia a Porto Empedocle - Purtroppo capita anche questo

Mi dispiace moltissimo che sia accaduto nella mia Porto Empedocle, città dove il pesce sa essere anche buonissimo. Notizia letta su AgrigentoOggi su Agrigento notizie gratis

Il «Thiebou Dieune» di Mareme Cisse in tv

Thiebou Dieune di Mareme Cisse, piatto senegalese con riso, pomodoro, pesce, verdure e spezie, a «Cuochi d'Italia - Il campionato del mondo» di Tv8 contro un cuoco francese in Italia, Karim Allali. Programma condotto da Guido Barbieri e con i giudici Gennaro Esposito e Cristiano Tomei. E Gerlando Carratello, blogger culinario di «Tavula misa e pani minuzzatu», ne ha scritto su AgrigentoOggi in un articolo disponibile anche sulla app Agrigento notizie gratis. Volete visitare insieme al mio blog CMRicette la città di Agrigento? I pasti nel ristorante in cui lavora Mareme non sarebbero compresi nell'offerta, bensì extra offerta. Vi basta contattarmi o tramite i commenti qui sotto oppure tramite le reti sociali (CMRicette su Twitter, Facebook, Instagram, Pinterest e su altre reti sociali). 

Cous cous al mango e polpo di Mareme Cisse e quattro ristoranti "siciliani" in Italia

Eccovi il ristorante Maioliche Bistrot di Siculiana (Ag) ed il Belvedere Kainon di Realmonte (Ag), i bucatini con le sarde alla palermitana dello Spinny Ristorante di Umberto Spinelli a Milano Lancetti, il vino Marsala del ristorante 20tre e il cannolo siciliano di Moa Cashmere & Lobster, entrambi a Genova. Dal Senegal è venuta in Sicilia, nella mia città, Agrigento. Abbandonata dal marito, quattro figli, deve essere stata aiutata moltissimo dalla nostra città. L'aiuto della cooperativa sociale Al Kharub - che ha il ristorante Ginger (people&food) nella via Empedocle della mia Agrigento. Cucina africana e siciliana. Coop di Carmelo Roccaro. E poi la vittoria della stessa Mareme al Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo (Tp) con questo cous cous. E corsi di cucina. Nel servizio di Lidia Tilotta (redazione del tgr Sicilia) per Tgr Mediterraneo si è visto anche il cuoco Philippe César Dibongue, se non sbaglio, e l'aiutante Abdulaye Balde ed il figlio Fallou El Hadji, anche lui cuoco. Buon lavoro a loro e buona cucina siculo-senegalese! Intanto continuano i successi di Mareme che ha anche vinto a «Cuochi d'Italia - Il campionato del mondo» di Tv8 contro un cuoco francese in Italia, Karim Allali. 

Whisky, pizza napoletana, Crameri, il manzo, la bruschetta, i formaggi e la Sala delle Sibille in Valposchiavo

Nella pizzeria e ristorante di un albergo grigionese whisky e il giovedì, fra le pizze, anche la pizza napoletana. Il cuoco è Mario Crameri con la carne - tartare di manzo con bruschette gratinate al forno a legna. Formaggi serviti anche in terrazza - immagino con il bel tempo primaverile ed estivo e, forse, autunnale - e una bella Sala delle Sibille! 

I gamberi rossi di Sicilia e la pizza napoletana in Valposchiavo!

Il ristorante e pizzeria di questo albergo svizzero aveva nel menù del cenone di San Silvestro i gamberi rossi di Sicilia! Ma la carta di ogni giorno ha anche prodotti tipici «100% Valposchiavo» e altro. 

Sir Arthur Conan Doyle e la Valbregaglia alla radio

In una puntata sul turismo con un manager siciliano di albergo, una città grigionese vicina al Ticino e un albergatore sondriese - «Voci del Grigioni italiano» - ho ascoltato riferimenti a Sir Arthur Conan Doyle in vacanza in Valbregaglia. E potete leggere anche la mia pagina CMLibri

Alla radio San Bernardino ed un albergatore di Sondrio

In una puntata sul turismo con un manager siciliano di albergo, «Voci del Grigioni italiano», ho ascoltato riferimenti al «padre» di Sherlock Holmes. E potete leggere anche la mia pagina CMLibri! Infine si sono «ascoltate» in questo programma radiofonico anche San Bernardino, un albergo e un albergatore di Sondrio, l'Hotel Vittoria, ma si è parlato pure dell'Hotel Soubretta di Sankt Moritz. Spero di avere compreso e trascritto benissimo il nome di quest'ultimo albergo... Anche se ho i miei dubbi.... 

Un siciliano ed un albergo antico in Valposchiavo - La gastronomia isolana e svizzera

Lavora in Svizzera, nei Grigioni - precisamente in Valposchiavo e ancora più precisamente a Poschiavo, come ho ascoltato sulla radio svizzera, su Reteuno nel programma «Voci del Grigioni italiano».  Molto più precisamente in Plaza Da Cumün. È l'imprenditore alberghiero ed albergatore Andrea Rera dell'Hotel Albrici - del 1862 e con camino - e, se volete leggere altro, vi consiglio di cliccare uno dei tag qui sotto, Radio. Se, invece, volete visitare Poschiavo insieme al mio blog CMViaggi fatemi sapere tramite i commenti qui sotto o le reti sociali (CMViaggi su Twitter, Pinterest, Instagram e CMViaggi - Blog su Facebook nonché altrove). Il ristorante pizzeria di questo hotel aveva nel menù del cenone di San Silvestro i gamberi rossi di Sicilia, la salsa bernese ed il rösti. E sappiate anche che nello stesso programma ho ascoltato riferimenti a Sir Arthur Conan Doyle. E potete leggere anche la mia pagina CMLibri! Infine si sono «ascoltate» anche San Bernardino, un albergo e un albergatore di Sondrio, l'Hotel Vittoria, ma anche si è parlato dell'Hotel Soubretta di Sankt Moritz. Spero di avere compreso e trascritto benissimo il nome di quest'ultimo albergo... Anche se ho i miei dubbi.... 

Il tempio di Ercole in rosa

Mi sono goduto in questi giorni il marketing della foto con il tempio di Ercole di Agrigento colorato di rosa. Purtroppo in questi giorni non sono nella mia città e, quindi, non ho potuto ammirare tutta la Valle dei Templi illuminata color rosa per «Italia in rosa». Ps. Notizia sul tempio letta sulla app Agrigento notizie gratis e potete leggere molto altro grazie ai tag qui sotto: come CMViaggi, Agrigento, Valle dei Templi, Agrigento notizie gratis. 

Il Giro d'Italia in tv - Sicilia e Lombardia (Audio)

Su Eurosport, come vi riferisco in un audio e podcast su CMViaggi su Spreaker. Il Giro d'Italia sarà in date primaverili in Sicilia - comprese Agrigento e il versante nord di Piano Provenzana sull'Etna - e poi in Lombardia partendo vicino a Bormio, in provincia di Sondrio e precisamente in Valtellina, in Alta Valtellina. Territori che, come sapete benissimo, conosco abbastanza se volete andare in bici con il mio blog CMViaggi in questi territori, soprattutto nella mia Agrigento. Intanto mi sono goduto in questi giorni il marketing della foto con un tempio di «Italia in rosa». Ps. Potete leggere molto altro grazie ai tag qui sotto: come Lombardia, Tv, Spreaker, CMViaggi, Agrigento. 

La Villa del Casale di Piazza Armerina fra i più visti - E la Lombardia, il Piemonte ed altri territori

Dopo i siti turistici ai primi tre posti ed altri, fra cui la Valle dei Templi agrigentina, il Teatro antico taorminese, la Neapolis siracusana ed altri, nella classifica dei siti turistici più visitati ci sono anche la Galleria Borghese di Roma, il parco archeologico di Paestum, la pinacoteca di Brera a Milano, i Musei Reali, il Museo Egizio e la Venaria Reale di Torino, la Reggia di Caserta, Villa Adriana e Villa D'Este a Tivoli, la Villa del Casale a Piazza Armerina (Enna). 

I più visti? A Roma, Firenze, Pompei e in Sicilia - Riflessioni sui dati agrigentini

Il Colosseo a Roma, gli Uffizi a Firenze, il Parco a Pompei, la Valle dei Templi di Agrigento e il Teatro antico di Taormina sono i siti turistici più visitati in Italia. Ma ad Agrigento si conteggiano anche gli agrigentini che pagano il biglietto per spettacoli estivi alla Valle? E quando si svilupperà finalmente ad Agrigento un'offerta integrata per il turismo «alternativo» fuori dalla Valle che dia davvero e finalmente lavoro a più persone? Ma torniamo alla classifica. Poi ci sono il parco archeologico della Neapolis di Siracusa, il Museo archeologico di Napoli ed altri monumenti e luoghi

La Sagra del mandorlo in fiore con il Brasile, la Francia, la Grecia, l'Italia, la Spagna e gli Usa anche nelle vie Manzoni e Callicratide?

Se fossi ad Agrigento vedrei volentieri i gruppi di Brasile, Francia, Grecia, Italia e Spagna ed Usa. Ma vivo molto poco nella mia città oramai. Alla «Sagra del mandorlo in fiore» gruppi di Algeria, Brasile, Bulgaria, Colombia, Corea, Croazia, Egitto, Emirati Arabi, Francia, Georgia, Grecia, Honduras, Indonesia, Italia, Lettonia, Macedonia, Messico, Romania Russia, San Salvador, Senegal, Serbia, Spagna, Turchia, Ucraina, Ungheria, Usa più i gruppi folkloristici agrigentini. E il consigliere comunale agrigentino Pasquale Spataro, presidente della Commissione consiliare «Pubblica istruzione, cultura, sport, turismo e spettacolo», ha chiesto che la Sagra sfili anche per le vie Manzoni e Callicratide. Ricordo la Sagra in queste vie decenni fa! Infine sappiate che tramite i tag qui sotto Agrigento, CMViaggi, CMViaggiAg e Agrigento notizie gratis potete leggere moltissimo altro. Ps. La Cina, in tempi di corona virus, dopo i precedenti annunci di partecipazione non parteciperà più.

giovedì 30 gennaio 2020

Il racconto fotografico e «SI - South Italy Architecture Festival»

Il collettivo Bio Urban Report, in collaborazione con l’Arcidiocesi di Agrigento e l’Ordine degli Architetti della provincia di Agrigento, presenterà con un racconto fotografico l’edilizia di culto dell’arcidiocesi di Agrigento realizzata nell’ultimo ventennio. Questo uno degli eventi di «SI - South Italy Architecture Festival» organizzati insieme a don Giuseppe Pontillo (che ho incontrato più volte). E grazie alle etichette qui giù, come ad esempio Agrigento, riuscite a visualizzare moltissimo di più! 

«Build your own city – Energie U18» a San Nicola di Agrigento e «SI - South Italy Architecture Festival»

Magari potrei informarmi per fare partecipare anche persone preparate delle zone della Lombardia e della Svizzera in cui vivo, se possibile. Un concorso ad inviti per «Build your own city – Energie U18» in collaborazione con la Curia di Agrigento per realizzare uno spazio permanente per adolescenti, teenager, nella chiesa di San Nicola ad Agrigento. Ed un racconto fotografico. Queste le iniziative di «SI - South Italy Architecture Festival» della Farm Cultural Park di Florinda Saieva e del notaio Andrea Bartolo realizzate in collaborazione con don Giuseppe Pontillo (che conosco). Florinda Saieva era stata mia compagna di classe alla scuola elementare. E tramite i tag qui sotto, come Agrigento, potete leggere molto di più! 

La Maturità a Chiavenna!

E buona Maturità agli studenti del Leonardo da Vinci di Chiavenna (So).  Tramite i tag Maturità, Lombardia potete leggere molto altro! 

Al tg la Maturità 2020 - Greco e latino al liceo classico, inglese al linguistico

E buona Maturità ai miei «eredi» e «successori» del liceo classico Empedocle nonché agli studenti del liceo scientifico e linguistico Leonardo di Agrigento, ma anche ai miei ex studenti del ragioneria, dell'itc Vanoni di Menaggio sul lago di Como ed agli studenti del Leonardo da Vinci di Chiavenna (So) e del Caio Plinio II di Como. Servizio visto al Tg3 del pomeriggio. Tramite i tag Maturità, Tg3, Tg, Rai3, Tv italiana, Tv, Agrigento, Lombardia potete leggere molto altro! 

"Il giorno della civetta" di Sciascia - L'Enrico VI di Shakespeare, le bestemmie, i continentali

Ebbene sì. Il giorno della civetta, scelto per la Maturità 2019, prende il titolo da una citazione dall'Enrico VI di William Shakespeare. Si legge: ... come la civetta quando di giorno compare. Da cui Il giorno della civetta. Semplicemente un possessivo. E poi il bigliettaio di un bus che bestemmiò e bestemmiò ancora nella prima pagina del romanzo. Mi ricorda certi studenti che purtroppo bestemmiano. Non importa il luogo, il nome del paese, semplicemente S. nel testo. L'angolo di via Cavour e di piazza Garibaldi con una chiesa e il bus per Palermo sono gli "indizi" offerti al lettore. Ed il paese vicino si chiama B. nel romanzo. Subito dopo il maresciallo pensa che nelle scuole patrie non lo danno al primo venuto il diploma di ragioniere. Chissà se questa frase sul diploma di Maturità di ragioniere non sia stato uno dei motivi per la scelta di questo libro agli esami finali 2019 della scuola superiore... E c'è anche un'opinione particolare sui "continentali" secondo i soci della cooperativa Santa Fara, su coloro che abitano nel continente Europa; sono gentili, ma non capiscono niente.

Kobe Bryant e Tindara Caccetta

Questa giornalista siciliana ha riassunto benissimo la triste vicenda del cestista americano. E, se volete leggere molto altro, vi consiglio i tag qui sotto come CMViaggiSport, Linea Notte, Tg3, Rai3, Canali tv Rai, Tv italiana, Rai, Tv. Nei territori in cui vivo la pallacanestro ha una squadra forte a Cantù, abbastanza lontano da me. E chissà se nella mia città, Agrigento, Simone Pepe di Pescara, giocatore della Fortitudo, terrebbe corsi di perfezionamento cestistico per giovani atleti maggiorenni. 

«Simsala Grimm» e le fiabe «Le 12 principesse danzanti», «Le tre piume» e «Il califfo cicogna»

Stupendo Simsala Grimm che permette di incuriosirsi alle fiabe dei fratelli Jacob e Wilhelm Grimm. Come Le 12 principesse danzanti o Le scarpe logorate dal ballo, Le tre piume, Il califfo cicogna.     

mercoledì 29 gennaio 2020

In tv e in rete le percentuali entusiasmanti del bus bellinzonese

Approfondendo sulla percentuale molto positiva di Auto postale nel Bellinzonese ho scoperto sulla app Rsi News il servizio di Angelica Isola per «Il Quotidiano», il tg della Svizzera italiana, con riprese di Alessandro Federer e montaggio di Evelin Liguori ed interviste ad Alex Malinverno, dirigente locale dell'Auto postale Sa; a Martino Colombo, direttore della Divisione dello sviluppo territoriale della mobilità del Cantone Ticino ed a Simone Gianini, presidente della Commissione regionale dei trasporti del Bellinzonese. Mai conosciuti. Invece potete vedere altri miei post semplicemente cliccando i tag qui sotto. Ad esempio - ma ce ne sono altri - su Bellinzona, Il Quotidiano, Tv, Rsi, Tv svizzera. Mai preso, invece, il BnB, il Bus notturno Bellinzona, di cui scrive TicinoNews, sito del gruppo Corriere del Ticino. E buon lavoro ad Aet (Azienda elettrica ticinese) ed all'Auto postale sa per i bus elettrici! Speriamo che l'energia venga dal vento o dal sole o dalle biomasse! 

I dati buoni dei viaggi in bus a Bellinzona - E i miei percorsi Agrigento - Catania, Menaggio - Porlezza - Lugano e Colico - Como

«Più ottanta per cento di viaggiatori Auto postale a Bellinzona negli ultimi anni»... Così ho sentito sulla radio svizzera, nel servizio di Francesco Gabaglio a «Cronache della Svizzera italiana» di Reteuno e Retedue della Rsi. Pensando ai miei viaggi a Bellinzona con il bus veloce Bellinzona - Coira o Coira - Bellinzona dell'Auto postale. E chissà quali sono i dati dei bus Agrigento - aeroporto di Catania Fontanarossa, Menaggio - Porlezza - Lugano e Colico - Menaggio - Como e direzioni inverse. Sicuramente potete leggere molto di più tramite i tag qui sotto Radio, Radio svizzera, Cronache della Svizzera italiana, Reteuno, Retedue, Radio Rsi, Rsi oppure tramite le etichette Menaggio, Como, Colico, Porlezza qui a destra. Ed approfondendo ho scoperto sulla app Rsi News il servizio di Angelica Isola per «Il Quotidiano», il tg della Svizzera italiana con riprese di Alessandro Federer e montaggio di Evelin Liguori ed un'intervista ad Alex Malinverno, dirigente locale dell'Auto postale Sa. Ed un altro intervistato

La generazione, Turoldo, Tommaso d'Aquino, l'agricoltura e il «polline», la Bibbia ed Ermes Ronchi

«Siamo davanti al messaggio generativo del Vangelo» scrive Ermes Ronchi in «Il Signore è qui, ma riusciamo a distrarci» su Avvenire.


 

Con citazioni di David Maria Turoldo, san Tommaso d'Aquino («L'amore è passione di unirsi all'amato») ed il Vangelo di Luca 8, 1 - 3.


  

In questa pagina evangelica i temi sono la buona novella, il Regno di Dio, i dodici apostoli, le donne guarite da  spiriti cattivi e da infermità, Maria di Magdala, Giovanna, moglie di Cusa, amministratore di Erode, Susanna.


Ronchi:

«Gesù cammina, ma non vuole farlo da solo, ha bisogno di uomini e anche di donne che gli siano vicini (Luca 8,1-3), che mostrino il volto bello, fiero e luminoso del regno e della sua forza di comunione. E li chiama ad osare, ad essere un po' folli, come lui».
Luca:

«Vi erano con lui i Dodici e anche alcune donne che erano state guarite da spiriti cattivi e da infermità: Maria di Màgdala, dalla quale erano usciti sette demoni, Giovanna, moglie di Cusa, amministratore di Erode, Susanna e molte altre». 

Riferimenti ad Adamo ed Eva, a Cafarnao e Betsaida, alla «meticcia» Galilea, «quasi Siria, quasi Libano, regione quasi perduta per la fede» (io non so come sia questo territorio oggi e non ho competenze di studio sulla Galilea biblica). Ma anche alle colline ed al lago di Galilea, a Zabulon e Neftali, al Giordano.

Fra le letture il profeta Isaia (Is 8, 23 e 9, 3).


Caligine ed angoscia, la via del mare, al di là del Giordano, il distretto delle nazioni, un «popolo che camminava nelle tenebre», «una grande luce», gli «abitanti in paese tenebroso», la gioia, grande letizia, la mietitura, la preda, il giogo, la verga, il bastone, il sorvegliante, Madian.


 

Secondo me padre Ronchi sembra pensare alla luce, se non altro tramite il «mezzo opposto», le mezze tenebre delle stelle. O la «mezza luce» delle stelle...

«Dio è vicino, è qui, e non al di là delle stelle. C'è polline divino nel mondo». 

Ed il polline fa forse pensare alla mietitura. O no? Mi sbaglio oppure no?


E - ritornando alle nostre letture - c'è anche il Salmo 26.


 

Canto del ritorno, Canto delle ascensioni con i prigionieri di Sion, il sognare, la bocca ed il sorriso, la lingua, i canti di gioia, l'eravamo felici ed i «torrenti che scorrono nel Negheb», «Quelli che seminano nel pianto, mieteranno nella gioia».


«Va piangendo colui che porta il seme da gettare; mentre viene con gioia colui che porta i suoi covoni».
Scriverei che dopo la mietitura ed il giogo e il polline ci sono il seminare, il seme da gettare ed i covoni.


«Dio è all'opera, qui tra le colline e il lago, per le strade di Cafarnao e di Betsaida, per guarire la tristezza e il disamore del mondo». 

Così scrive il frate friulano, Ronchi. A cui corrispondono nel centoventiseiesimo Salmo

«Allora la nostra bocca si riempì di sorriso, 
la nostra lingua di canti di gioia»
e

«Grandi cose ha compiuto il Signore per noi: 
eravamo felici!»
 e le citazioni di sopra sulla semina, il piangere, il mietere, l'allegria, la paglia e i seminatori.

Infine la Prima lettera ai Corinzi di San Paolo (1 Corinzi 1, 10 - 13 e 17) ed il Vangelo di Matteo 4, 12 - 23.


Si parla di Giovanni Battista, di Gesù, di Nazaret, Nèftali, del Giordano, di «Convertitevi», di Simon Pietro, dell'apostolo Andrea, dei pescatori di uomini, di reti da pesca, di Giacomo di Zebedeo, dell'apostolo Giovanni, di sinagoghe.
Commento di padre Ermes al Vangelo - che potete leggere sulla collezione« Ermes Ronchi #CMLibri» su CMLibri su Mix - pubblicato giovedì ventitre gennaio 2020.

Cos'è il sentimento di paternità in caso di tradimento «filiale»?

Premetto che non sono padre. Ma, secondo voi, nasce un sentimento di paternità dopo tre anni in cui si accudisce un figlio? E, dopo tre anni, si dovrebbe disconoscere il figlio dopo tre anni in cui lo si è considerato proprio? Anche se non è in realtà il proprio figlio, ma il frutto di una relazione extraconiugale? Tutto ciò perché il tribunale civile della mia città, di Agrigento, ha condannato una ex moglie di Favara (Ag) a pagare più di cento mila euro per un tradimento e, soprattutto, per avere nascosto la vera paternità. Fra le parti che si sono confrontate c'erano la giudice Silvia Capitano e l'avvocatessa Valentina Montalbano. Notizia letta su AgrigentoOggi sulla app Agrigento notizie gratis e proprio tramite il tag Tribunale di Agrigento potete leggere molto altro. 

Le prime due frittelle con crema di questo Carnevale!

Con un po' di sapore al limone! Buon Carnevale a tutti voi ed a tutte voi! Potete leggere moltissimo altro grazie ai tag di qui sotto: Carnevale, Porlezza, CMViaggi, CMItaliaViaggi, CMRicette, CMRicetteDolci ad esempio. 

martedì 28 gennaio 2020

Aquileia, Pisa, Modena, Monreale e Marco Collareta

Ruggero II ed i Normanni, la Cappella Palatina di Palazzo dei Normanni, Guglielmo I e Guglielmo II. I mosaici con l'Antico Testamento ed il Pantocratore monrealese. La basilica di Aquileia, il Duomo di Pisa, il Duomo di Modena e la Cattedrale di Monreale, davvero stupenda. Incuriosiscono moltissimo le spiegazioni di Marco Collareta, storico dell'arte medievale, a «Italia - Viaggio nella bellezza» di Rai Storia e Rai1. Sottotitolo: «Sulle tracce del patrimonio mondiale - Il Medioevo delle cattedrali» con questi patrimoni Unesco dell'umanità. Programma di Eugenio Farioli Vecchiolli scritto con Davide Savelli. Produttore esecutivo Sabrina Destito. Fra gli altri storici dell'arte medievale Maria Andaloro e Ruggero Longo. 

«Enrico IV» e«Uno nessuno centomila» di Pirandello al teatro «televisivo»

Scoperti ad «Applausi». Vi riferirò presto. 

Una versione del «Riccardo III» di Shakespeare in teatro ad Enna

Al Teatro Garibaldi di Enna sarà di scena venerdì ventotto febbraio alle venti e trenta il Riccardo 3 (sottotitolo L'avversario) di Francesco Niccolini con Enzo Vetrano e Stefano Randisi, anche registi, e Giovanni Moschella tratto dal Riccardo III di William Shakespeare. Questo spettacolo salirà anche sul palco del Teatro Sociale di Bellinzona. Ed io vivo non soltanto in Sicilia, ma anche vicino al Ticino ed alla Svizzera. Di questo spettacolo ha riferito «Save the date» di Rai3 e Rai5. Martedì ventuno gennaio, invece, un omaggio scespiriano con Parole note di Giancarlo Giannini con il quartetto di Marco Zurzolo, tradizione napoletana interpretata secondo i canoni del jazz e viaggio dal Duecento ad oggi. 

Graham Vick in tv, il «Parsifal» ed il Teatro Massimo di Palermo

Bravissimo il regista di opera in un programma tv e convincente, bravissimo ad incuriosire. Ma a me non piacciono le opere e preferisco dedicarmi al personaggio letterario di Parsifal più che al «Parsifal» di Richard Wagner. Al Teatro Massimo palermitano sono stato, invece, soltanto una volta perché mia zia non poteva andare e mi aveva ceduto il suo biglietto. Visitatelo visto che è molto bello! Sia all'esterno che all'interno. Infine, se il mio blog vi incuriosisce, potete approfondire tramite alcuni tag qui sotto come Palermo, Letteratura tedesca, CMViaggiPa, CMViaggi, CMLibri, Rai3, Canali tv Rai, Rai, Tv italiana. 

Francesca La Marca, parlamentare italiana dal Canada con padre siciliano

Conosciuta virtualmente un po' di più in un programma televisivo. E grazie ai tag Politica, Pd, Rai3, Canali tv Rai, Tv italiana, Rai, Tg Rai, Tg e Tv potete conoscere meglio il mio blog leggendo moltissimo altro. 

Shakespeare e «Primo appuntamento»

Belli Sandro di sessantadue anni - ingegnere aerospaziale, nato in Umbria, scuole a Foligno, università a Perugia, lavoro a Milano e Roma - e Giuseppe di settantotto anni a «Primo appuntamento» (quarta stagione; quarto episodio) in uno dei canali tv di Discovery. Ed alla fine della puntata c'è un riferimento a William Shakespeare. Potete vedere come sono in un articolo di Debora Marighetti su «Ascolti tv blog». E se somigliate a loro e volete conoscermi potete contattarmi sulle reti sociali. Infine potete leggere moltissimi altri miei articoli tramite i tag e le etichette qui sotto, fra cui William Shakespeare, Canali tv Discovery, Tv, Tv italiana. Ps. Secondo me il programma è impostato male.

Guttuso in «Il successo» di Dino Risi

Renato Guttuso ed un suo quadro citati in questa pellicola con gli attori nominati nei tag. Tramite le etichette avete la possibilità di leggere tantissimo altro. Peraltro il riferimento a Giancarlo nel film mi fa pensare ad un Giancarlo che volevo incontrare dopo avere visto una mostra di Guttuso a Varese. I casi della vita! 

Edoardo Vianello, Modugno, Di Capri e la colonna sonora di Ortolani

«Il vecchio frak» di Domenico Modugno; Peppino Di Capri con «St Tropez Twist» di Mario Cenci e Giuseppe Faiella (Di Capri), ma anche con «Per un attimo» di Luigi Naddeo e «Don't play that song (you lied)» di Ahmet Ertegun e Betty Nelson; «Guarda come dondolo» e «Pinne fucili ed occhiali» di Carlo Rossi ed Edoardo Vianello; «Quando quando quando» di Tony Renis e Alberto Testa, interpretata da Emilio Pericoli; «Gianni» di Nino P. Tassone e Giuseppe Cassia, eseguita da Miranda Martino; colonna sonora di Riz Ortolani. Tutta questa musica in un film classico del cinema, visto in televisione. Titolo fra i tag tramite i quali potete leggere molto altro. 

La «Cenerentola» in maschera delle feste

Mi è piaciuta la colonna sonora di Zack Hexum per «Natale da Cenerentola» in televisione dalla famosa fiaba. E volete conoscere le favole siciliane insieme al mio blog? Alcune informazioni tratte da «Il Cinescopio». E potete leggere altro grazie ai tag qui sotto Cenerentola, CMLibri, Tv, Tv italiana, Ecosia, Tv8, Natale. 

lunedì 27 gennaio 2020

Primi e secondi in tre ristoranti «siciliani» negli Usa e in tv

Paccheri all'amatriciana, risotto al nero di seppia, gnudi, la ricotta, gli spinaci e le braciole da «Roma Deli» di Stefania, palermitana, e Leonardo (catanese se ho capito bene).

Da Ferraro's del calabrese Gino, invece, un cuoco catanese - Francesco - per i bucatini all'amatriciana con la cipolla, ma anche il risotto alla zucca, la bagna cauda, il coniglio brasato con cipolla, pancetta e vino bianco. Infine la pizza a forma di cuore che si presentava molto bene - così come la vivacissima blogger culinaria. Ma, come diceva il conduttore, ha meno impasto. Verissimo. Tutto questo al «Blue Eyes» del New Jersey (NJ). E gli scialatielli con errore di nome. Siciliano uno dei due titolari, credo Jerry, a «Little Big Italy».

E tramite i tag qui sotto Primi, Secondi, CMRicettePasta, Tv, Tv italiana, Nove potete leggere molto altro. 

domenica 26 gennaio 2020

Semifreddo al pistacchio di Bronte e birra di Siracusa a Catania e in tv

Miglior ristorante con proprietari sotto i trent'anni nella seconda stagione, decimo episodio di un programma televisivo. E il famoso pistacchio di Bronte dop, ma anche la birra siracusana. E volete fare un tour di spiegazioni gastronomiche nella mia Agrigento, ma anche a Catania, Bronte e Siracusa con il mio blog CMRicette? Il ristorante dovrebbe essere «La corte dei biscari» di Lorena e la trasmissione è «4 ristoranti» su Tv8. Tramite le categorie qui sotto Ristoranti catanesi, Catania, Pistacchio di Bronte dop, Dop, Birre, Catania, Bronte, Siracusa, 4 ristoranti, Tv8 potete leggere molto altro! 

sabato 25 gennaio 2020

Ermes Ronchi #CMLibri

Se vorrete leggere le mie considerazioni sul commento al Vangelo della domenica di padre Ermes Ronchi, eccolo qui su @ErmesRonchi su Twitter e su Instagram, mie pagine non ufficiali.

Tutti i miei testi seguenti su Ronchi 

Giuseppe, Elias Canetti, Siracide ed Ermes Ronchi: sognare, andare, custodire su Giuseppe, un padre concreto e sognatore. Siracide, Efesini, Giovanni su Icone di Dio: c'è santità e luce in ogni vitaTestori, la Genesi, Isaia, il Vangelo di Matteo, le parole che bruciano per il figlio su Battesimo: immergersi in un oceano d'amore. L'«agnello di Dio che toglie il peccato del mondo» in «Un agnello che porta la tenerezza divina».
    
L'amore secondo San Paolo, le prime volte, la donna-oggetto, gli angeli.

Il diritto filiale dei poveri, il Salmo 145, la Lettera a Timoteo. Fëdor Dostoevskij. Il Santuario di S. Maria del Cengio ad Isola Vicentina (Vc), la sua storia, l'innovazione e la Notte dei santuari.                                
   
Tradimenti, agápe e philéo - Giovanni della Croce, il Vangelo di Giovanni, gli Atti, il Salmo 29, l'Apocalisse

L'amore che non tocca, gli Atti degli apostoli, il Salmo 117, l'Apocalisse, il Vangelo di Giovanni.

Non riempiamoci di cose, non saziamo tutti gli appetiti e cerchiamo anche fischi e dissenso? Geremia, il Salmo 1, la Prima lettera ai Corinzi, il Vangelo di Luca.

Gesù che "scappa di casa", i sovranisti. 

Identità, possesso e un pensiero alla gelosia. Il vangelo di Marco, Isaia, il Salmo 114, la Lettera di Giacomo.

Il Vangelo di Marco e il sordomuto, padre David Maria Turoldo, i Salmi, Sant'Ireneo, Isaia e la lettera di Giacomo.

Deuteronomio, Salmo 14, la Lettera di Giacomo, il Vangelo di Marco. San Francesco d'Assisi, Johann Baptist Metz.

Il Vangelo di Giovanni, Giosuè, il Salmo 31, la Lettera di San Paolo agli Efesini.

Il «ritmo incantatorio», il «vivere davvero» ed il «sapore della vita».

«Io sono il pane vivo, disceso dal cielo», Elia che mangia, il Salmo 33, la Lettera agli Efesini di San Paolo ed il vangelo di Giovanni.





<blockquote cla 55ss="twitter-tweet" data-lang="it"><p lang="it" dir="ltr">&quot;Noi non siamo i padroni delle cose&quot;. Grazie, padre Ronchi. Verissimo! Neanche delle persone. Devo confessarle che mi inquieta un po&#39; &quot;il sogno che un altro mondo è possibile&quot;. Grazie per le citazioni di Gandhi e Miguel de Unamuno. <a href="https://t.co/qdoBaufZoA">https://t.co/qdoBaufZoA</a> <a href="https://t.co/xuw5px2ZOd">https://t.co/xuw5px2ZOd</a></p>&mdash; Ermes Maria Ronchi (@ErmesRonchi) <a href="https://twitter.com/ErmesRonchi/status/1023651963265798145?ref_src=twsrc%5Etfw">29 luglio 2018</a></blockquote>
<script async src="https://platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>

<iframe src="https://www.facebook.com/plugins/post.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2FCMLibri%2Fposts%2F1783101575105414&width=500" width="500" height="415" style="border:none;overflow:hidden" scrolling="no" frameborder="0" allowTransparency="true" allow="encrypted-media"></iframe>




Qui la pagina ufficiale di padre Ermes Maria Ronchi su Facebook. Visitatela ben volentieri, come faccio io!

L'amore ed Ermes Ronchi