venerdì 17 gennaio 2020

L'agnello, la tenerezza divina, Heschel, il «rabdomante d'amore» ed Ermes Ronchi

Il «rabdomante d'amore dentro l'accampamento umano» questa settimana...



Ed ho pubblicato il commento al Vangelo «Un agnello che porta la tenerezza divina» di Ermes Ronchi dalla pagina internet di Avvenire di oggi, giovedì sedici gennaio 2020 sulla mia collezione Ermes Ronchi #CMLibri.


In CMLibri su Mix.
La tenerezza è vitalità: «Ecco l'agnello, il piccolo del gregge, l'ultimo nato che ha ancora bisogno della madre e si affida al pastore, che vuole crescere con noi e in mezzo a noi».


Più tardi modificherò lentamente questo articolo con riferimenti ad altri articoli su Avvenire in rete di questi giorni, come uno sulla Qohelet, il Cantico dei Cantici, ed uno sulle edicole in ape o due su Utero in affitto #CMViaggi, ma anche foto di pagine della Bibbia, forse citazioni di padre Ronchi, forse mie opinioni ed altro.
La lettura principale di questa settimana è il Vangelo di Giovanni 1, 29 - 34. La tenerezza mi fa pensare al film «La tenerezza» di Gianni Amelio. E nella pagina di Giovanni Battista abbiamo l'acqua ed il battezzare, il battesimo e il notissimo passaggio dell'«agnello di Dio che toglie il peccato del mondo», ma anche Israele, la colomba, lo Spirito Santo, il Figlio di Dio. Un'altra lettura è il profeta Isaia, 49, 3 e 5 - 6.
E su Twitter scrivo anche sulla citazione ronchiana di «vi è un pizzico di profeta nei recessi di ogni esistenza umana» di Abraham Joshua Heschel che, come ho letto su pagine di Wikipedia grazie ad una ricerca su Ecosia, è un rabbino e filosofo polacco naturalizzato statunitense, nato a Varsavia l'undici gennaio 1907 e deceduto a New York il ventitre dicembre 1972, soltanto pochi anni prima che io nascessi. Il più giovane dei sei figli di Moshe Mordecai Heschel e di Reizel Perlow Heschel. Anche a casa mia numerosi figli! Sia il padre che la madre avevano illustri rabbini in famiglia, fra cui Rebbe Avraham Yehoshua Heshel. Buona lettura e buon finanziamento di Wikipedia! E buon lavoro al sito Mondo Domani ed al blog «Pensieri residui» qui su Blogspot/Blogger!
Foto con numerose parole del Salmo 39, altra lettura del testo di Ronchi. 

Nessun commento:

Posta un commento