venerdì 21 settembre 2018

Il mio carissimo Mimì Augello in «Il metodo Catalanotti» di Andrea Camilleri

#LetteraturaSiciliana Navigando e cinguettando su Twitter mi sono imbattuto in un cinguettìo del commentatore ed opinionista Mariano Sabatini che ha scritto su La Città, un quotidiano della provincia di Teramo, della ripetizione stucchevole degli accoppiamenti extra-matrimoniali di Augello (Se la bella collega fa girare la testa a Montalbano). Davvero ripetizione stucchevole secondo voi? E cercando Andrea Camilleri fra i miei tag e le mie etichette qui sotto potete trovare quant'altro avevo già scritto su Camilleri.  

Nessun commento:

Posta un commento