giovedì 13 settembre 2018

L'identità ed il possesso "buono". Il vangelo di Marco, Isaia, il Salmo 114, la Lettera di Giacomo ed Ermes Ronchi

Questa volta è la conclusione del commento al vangelo di padre Ermes Ronchi che mi fa riflettere:

Mio, come lo è il respiro e, senza, non vivrei. Mio, come lo è il cuore e, senza, non sarei. 

Il possesso "buono" in Chi sono io per te? Gesù non cerca parole, ma persone, quello a cui non pensiamo mai. E potete leggere altri testi del mio blog che hanno a che fare con il Vangelo di Marco, con Isaia, con i Salmi, la lettera di Giacomo e con frate Ronchi semplicemente tramite i tag e le etichette qui sotto.